Misofonia Consapevole

I 5 ERRORI LETALI CHE I MISOFONICI POSSONO COMMETTERE

La risposta misofonica è come un riflesso, una reazione immediata. Emozioni, sensazioni fisiche implodono di colpo quando sei esposto ad un fattore d’innesco.

Controllare razionalmente tutte quelle sensazioni ed emozioni di rabbia è estremamente difficile, specialmente se non hai delle tecniche di gestione concrete da applicare prima, durante e post innesco.

Il risultato: rischi di cadere in tutta una serie di errori che non solo ti faranno peggiorare la tua capacità di gestione ma anche starai “allenando” la tua mente a caricarsi solo di negatività, inondando il tu subconscio con memorie e schemi autodistruttivi.

In seguito troverai i 5 errori che possiamo considerare “letali” per chi soffre di misofonia:

1) CERCARE DI SOPPORTARE O ABITUARSI ALLO STIMOLO SENSORIALE CHE TI STA INNESCANDO

Questa “strategia” viene applicata per altre patologie, ma sempre in modo controllato e con la guida di un professionista nel campo della salute mentale, mai da soli. Nonostante ciò, l’esposizione allo stimolo sensoriale che ti fa avere una risposta misofonica è altamente da evitare. Anche gli scienziati che studiano la misofonia non si stancano di dire quanto questa strategia sia totalmente controproducente per la misofonia poiché fa solo peggiorare la sensibilità a detti rumori/stimoli. Perciò, se qualcuno ti propone di “abituarti” a quel stimolo, o se ti viene in mente di cercar da solo/a ad abituarti a loro: STOP. Non solo ti stai mettendo sotto tortura inutilmente ma anche i tuoi sintomi peggioreranno.

2) LAMENTARSI

Su questo argomento troverai un articolo completo dove viene spiegato il meccanismo che scatena a livello fisico e mentale l’atto di lamentarsi. In breve, anche se questo comportamento è allineato con l’idea di far catarsi per ridurre la rabbia durante una risposta misofonica, in realtà è un’arma a doppio taglio. L’effetto che si crea in profondità è simile a quello dell’esposizione allo stimolo. Anche in questo caso, con le tue parole e pensieri “lamentosi” dai da mangiare al tuo subconscio, che immagazzina tutte queste parole associate all’emozione della rabbia, e quindi crei una sorta di “traccia di reazione”, che viene nutrita con ogni lamentela, ogni pensiero negativo che fai quando sei in mezzo ad un innesco. Il risultato è doppiamente controproducente, poiché le tue reazioni misofoniche saranno più intense e rischi di creare nuovi inneschi.

3) ATTACARE VERBALMENTE O SGRIDARE A CHI È FONTE D’INNESCO

Purtroppo, quando la reazione misofonica è molto intensa, ti trovi in uno stato di disperazione e frustrazione totale. Probabilmente la tua richiesta di smettere di fare quello stimolo a chi lo sta creando è contaminata da tutte quelle sensazioni negative che si trovano nel tuo interiore, e quindi vengono fuori nello stesso modo, anche quando pensi che lo stai chiedendo in modo “gentile”, c’è tutto un linguaggio del tuo corpo ed anche una tua energia che in realtà poco hanno a che fare con la gentilezza. Qui entra anche in gioco tutta una serie di possibili conflitti o contrasti lievi o intensi che possono sussistere nel rapporto che hai con quella persona, quindi diventa una situazione molto complicata. In questi casi, l’errore è quello di esprimere la tua frustrazione misofonica nel bel mezzo del tuo innesco. La maggior parte delle volte verrà incompreso. Perciò, cerca di allontanarti dalla persona, semplicemente chiedendo scusa, e quando sarai in uno stato di tranquillità e fuori dall’innesco, cerca di spiegare a quella persona quello che provi. In questo articolo puoi approfondire le strategie per comunicare meglio la tua misofonia con i tuoi cari.

4) NON FARE NESSUN TIPO DI ATTIVITÀ FISICA

Ormai sentiamo dire sempre di più quanto sia importante per la mente e per il corpo praticare regolarmente attività fisica, ma per chi soffre di misofonia è un must. Gli scienziati hanno confermato che una delle regole per mantenere il cervello sano è, appunto, fare esercizio fisico. Serve solo una passeggiata a ritmo moderato di 20 – 40 minuti al giorno per garantire una corretta secrezione di neurotrasmettitori, ossia, quelle sostanze chimiche che le nostre cellule cerebrali secernono per comunicare fra di loro e che sono responsabili del nostro tono dell’umore (endorfine, dopamina, serotonina). Uno sbilanciamento di queste sostanze, che è anche provocato da uno stato di continuo stress, aumenta lo stato di paura e depressione. Ti fa percepire un senso di limitazione. Pensa a quanto stress subisci a causa delle risposte misofoniche e poi puoi immaginare cosa succede nel tuo corpo a proposito di queste sostanze chimiche: saranno assolutamente squilibrate se praticate poca o nessuna attività fisica. In questo articolo troverai ulteriore informazione sull’effetto dello stress e come viene gestito attraverso la pratica della meditazione.

5) PENSARE DI POTER MIGLIORARE LA SOFFERENZA MISOFONICA SENZA IMPEGNARSI IN UNO STILE DI VITA COERENTE ALLE TUE VERE NECESSITÀ

Come già detto in precedenza, al giorno di oggi non c’è una cura per la misofonia, ma questo non significa che non ci siano dei modi efficaci per vivere con questa patologia. Ci sono delle accortezze che puoi inserire nella tua routine quotidiana che ti aiuteranno a rasserenarti. Che non è cosa da poco. L’attività fisica, la meditazione, l’applicazione di tecniche cognitive, mangiare sano, avere un corretto riposo notturno sono degli obbiettivi alla base di un percorso per la guarigione psicofisica. E no, non è più facile a dire che a farsi. È solo una questione di lasciar perdere vecchie e deleterie abitudini e rimpiazzarle con nuove e sane abitudini. Una volta che faranno parte del tuo stile di vita l’impatto sarà molto positivo sulla gestione della misofonia ed anche sulla sintomatologia della medesima. In questo articolo, troverai ulteriore informazione e passi da seguire per inserire queste attività in modo semplice e graduale.

 

DA SAPERE:

Questo sito è stato organizzato in modo che tu possa trovare le informazioni più rilevanti a seconda del punto in cui ti trovi in questo momento con la tua misofonia. Anche se ci sono molte informazioni disponibili nelle diverse sezioni, è importante che tu sappia che tutto ciò che riguarda la pratica della meditazione, percorsi guida e qualche dose di ispirazione in più le condivido esclusivamente attraverso l’email.

Unisciti alla mia lista email per essere guidata/o nel percorso di pratica più adatto a te

    PER COSA TI SERVE AIUTO?

    GUARDA LE MIE PRINCIPALI RISORSE IN QUESTE CATEGORIE

    MISOFONIA Cos'è

    Sapere di più sulla Misofonia

    Hai appena scoperto di soffrire di misofonia? Vuoi sapere cosa dicono le ricerche scientifiche o capire quali sono gli atteggiamenti che peggiorano questa condizione?

    Allora clicca il pulsante qui in basso per esplorare i diversi argomenti all'interno di questa categoria.

    Misofonia e rapporti interpersonali

    Vuoi affrontare la "situazione misofonica" con i tuoi cari? Vuoi fare chiarezza sulle dinamiche delle tue emozioni? Vuoi trovare un modo per farti aiutare da chi ti sta vicino?

    Allora vai al contenuto di questa categoria.

    meditazione per la misofonia

    Come gestire la Misofonia

    Vuoi sapere di più su come la pratica del Kundalini Yoga è di utilità per la gestione della Misofonia? Non hai mai praticato yoga o meditazione e hai paura che non sia adatto a te?

    Allora esplora i contenuti di questa sezione dove troverai informazione chiara, reale e approfondita su questa disciplina.